Perdere peso ma con giudizio: come fare?

Dopo le feste ma più in generale in qualsiasi periodo dell’anno, molte persone sentono l’esigenza di perdere peso e tornare in forma, solo che non sempre è così facile. Come fare allora? Come organizzarsi e gestire i propri pasti per perdere peso?

La prima cosa da fare se si è in sovrappeso è quella di rivolgersi ad un dietologo o ad un nutrizionista. Gli esperti del settore sapranno infatti creare per chi lo desidera una dieta accurata, completa, ricca di tutti quei nutrienti di cui il corpo ha bisogno ma povera di grassi e calorie. In questo modo, chi lo desidera o ne sente l’esigenza, potrà perdere peso senza però mettere a rischio la propria salute.
Se invece non si è sovrappeso si può ricorrere ad una dieta fai da te, ma attenzione: in questo caso i rischi di compiere errori saranno maggiori, in quanto, non essendo noi degli esperti del mondo dell’alimentazione, potremmo ricorrere a dei regimi troppo rigidi, che ci fanno saltare i pasti e non ci forniscono i principi nutritivi di cui abbiamo bisogno per stare bene.

Perdere peso ma con giudizio è comunque possibile. Come? Seguendo poche semplici dritte. La prima regola da rispettare è quella di non saltare i pasti ma di ridurre semmai le quantità di cibo previsto. E’ bene preferire condimenti non troppo ricchi ed elaborati, spesso con molti grassi, ma alternative più semplici.
La frutta può essere consumata durante gli spuntini mentre è indispensabile che si mangi verdura a pranzo e a cena. Ricorrere alle varianti di stagione è la scelta più salutare. Preferite pane e pasta integrali, ricchi di fibre, la carne bianca e magra piuttosto che la carne rossa e non fatevi mancare pesce, uova e legumi. Evitate di mangiare fuori pasto e preferite snack salutari a patatine, merendine ed altri cibi confezionati. Sgarrare è permesso, ma solo nelle occasioni. L’attività fisica potrebbe diventare la vostra migliore alleata se intendete perdere peso con giudizio, scegliete uno sport o una disciplina che vi fa sentire bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *