Il turismo in Italia: nuove destinazioni e incrementi

Il turismo in Italia, di cui oggi si parla tanto grazie a siti specifici come http://www.italylife.it/ ha una storia alquanto rinomata e sono tante le località meravigliose del nostro paese. Fino a qualche anno fa probabilmente, buona parte delle famiglie italiane poteva ancora regalarsi la cosiddetta “settimana bianca” tra piste innevate e baite in montagna, e la classica vacanza estiva presso gli stabilimenti balneari e le spiagge più belle d’Italia. Attualmente la situazione è ben diversa e, quando non si è costretti a rinunciare del tutto ad una vacanza fuori porta, si è portati comunque a dover scegliere tra la vacanza estiva e quella invernale. Inutile dire che l’idea di una settimana al mare, resta sempre la scelta preferita dalla maggior parte degli italiani.

Ma già nel corso degli anni ’90, dopo il grande boom registrato negli anni precedenti, si vedono i primi segni di rallentamento, fino ad arrivare agli ultimi tre-quattro anni nei quali la domanda turistica relativa al settore è nettamente calata. Nonostante le numerose iniziative e offerte low cost, messe in atto dagli hotel e dagli stabilimenti sciistici più rinomati del nord Italia, per cercare di andare incontro alle esigenze economiche degli italiani, sono poche le famiglie disposte a rinunciare ad una vacanza estiva per recarsi in montagna, e anche meno quelle che hanno la possibilità oggi, di fare entrambe le cose.

L’idea di una vacanza al mare resta sempre la scelta più accreditata dagli italiani, ben il 70% della popolazione infatti, preferisce la spiaggia, mentre la parte restante sceglie come destinazione turistica le città d’arte, la montagna e in piccola parte, l’estero. Tra le varie tipologie di soggiorno, gli italiani preferiscono trascorrere le proprie vacanze estive in albergo, sicuramente per le comodità offerte e la politica dei prezzi adottati, attenta a questo particolare periodo economico del Paese. Per il resto si opta per l’alloggio in casa di parenti o amici, per l’affitto di una casa per conto proprio o, in pochi casi, per la casa di proprietà.

Tra le regioni più gettonate predominavano fino a qualche anno fa la Sicilia e la Sardegna, mentre recentemente si è registrato un forte aumento di turisti in Puglia, soprattutto nella zona del Salento. Meta che unisce un fascino di tipo religioso, creato da cattedrali, basiliche e santuari, a grandi porti turistici, spiagge e mari da favola e piccoli centri cittadini attivi sia d’estate che d’inverno, a prezzi del tutto ragionevoli.

Da un qualche anno a questa parte si è registrato infatti un vero e proprio boom per quanto riguarda l’afflusso di turisti in questa zona, presa d’assalto soprattutto nel mese di agosto. Una zona ricca di attività interessanti e luoghi da non perdere, nella quale è diventato indispensabile prenotare con largo anticipo le proprie vacanze per trovare un posto disponibile. Acquistando una guida sul Salento potrete scegliere con attenzione la zona e il tipo di alloggio da preferire, sulla costa o nell’entroterra, scegliendo in base alle vostre esigenze la sistemazione che più vi si addice. Informandovi in questo modo sui maggiori centri di interesse artistico e culturale, le spiagge da non perdere e tutto ciò che occorre sapere per il vostro divertimento.